Un gioco per salvare il Pianeta!

Cari genitori, oggi vi parliamo di un gioco che fa bene al Pianeta, scopriamo insieme perché!

Oggi affronteremo un tema diverso dagli argomenti che siete soliti trovare nel nostro blog e lo facciamo per una buona causa.

Abbiamo deciso di parlarvi di questo gioco, (im)perfect future, perché parla di un argomento che sta a cuore a tutti i genitori: il futuro del nostro pianeta. Si sente parlare sempre di più di problemi legati al cambiamento climatico e a tutti quei problemi causati dall’attuale modello di produzione e consumo.

Il gioco di cui parliamo - un puzzle game pensato per bambini, ragazzi e adulti - tratta proprio queste tematiche, mettendo in evidenza comportamenti dannosi che spesso non notiamo perché sono diventati normali gesti quotidiani, come ad esempio lasciare la luce accesa quando non ci serve, o perché magari accadono in luoghi geograficamente distanti da noi.

(Im)perfect future, il gioco sul tema della giustizia ambientale, e il progetto SAME World

(Im)perfect future è un puzzle game, per desktop e per mobile, che ha la missione di educare ragazzi e adulti al tema della giustizia ambientale.

Il gioco rientra in un progetto più grande, SAME World, ed è promosso dal C.I.E.S. Onlus (Centro Informazione Educazione allo Sviluppo): un’Organizzazione Non Governativa (ONG) che opera seguendo i valori della solidarietà e della cooperazione, nazionale e internazionale, capofila di questo progetto europeo.

È un progetto che affronta tematiche importanti come la giustizia ambientale e l’importanza della qualità della vita con l’obiettivo di sensibilizzare studenti e cittadini.

In cosa consiste il gioco?

Il gioco ci proietta nel futuro, precisamente nel 2099, anno in cui la realtà si presenta molto preoccupante perché il pianeta Terra sta morendo. Ma non tutto è perduto: si può fare ancora qualcosa per porre rimedio alla situazione in cui ci troviamo.

Infatti, un piccolo gruppo di quattro scienziati ha costruito una macchina del tempo che ci permetterà di tornare indietro negli anni per cambiare le nostre azioni che hanno portato, nel corso della vita, a questa realtà così triste.

Il gioco ci permette di creare il nostro personaggio ed affrontare le 9 missioni, ambientate intorno al mondo, che tratteranno temi importanti con la giusta "leggerezza" che si addice ad un puzzle game.

Cari genitori, vi invitiamo a scaricare questo gioco dinamico e pieno di sorprese sull’educazione alla sostenibilità, alla scoperta del nostro prezioso mondo per scoprire e combattere la minaccia che lo colpisce ogni giorno insegnando il rispetto delle persone e dell'ambiente.

Iniziative da non perdere!

Per promuovere il gioco e diffondere sempre di più l'importanza di questa iniziativa, e soprattutto dei temi trattati, il CIES organizza sempre belle iniziative. Ve ne facciamo conoscere due a cui non potrete dire di no, cari genitori!

Contest

I personaggi di questo gioco sono diventati dei pupazzi reali e i bambini impazziscono per loro!

Sono creazioni realizzate a mano in edizione limitata e proprio per questo, essendo pezzi rari, il CIES Onlus ha deciso di lanciare un contest, a cui potete partecipare tutti entro il 5 marzo, per farveli vincere.

Il regolamento è molto facile e potete trovarlo qui.

Evento Explora

Sabato 3 marzo, dalle 11.15 alle 18.00, i responsabili del CIES Onlus vi aspettano ad Explora, il Museo dei Bambini di Roma. I vostri bambini, dai 3 agli 11 anni, avranno la possibilità di scoprire il gioco e di partecipare al gioco “memory”, pensato per loro, sul tema della raccolta differenziata.

Per maggiori informazioni cliccate qui.

Vi lasciamo i link per scaricare il gioco e contribuire così alla missione del CIES e di questo importante progetto europeo:

Proteggi il presente, salva il futuro!