Sicurezza in auto per i nostri piccoli: 6 regole da seguire

Vi indichiamo 6 regole fondamentali da seguire per mettere in sicurezza i vostri piccoli in macchina

Estate è sinonimo di vacanze e molte famiglie con bimbi piccoli prediligono i viaggi in macchina. Come sappiamo, l’automobile può essere rischiosa per i bambini se non si adottano specifiche accortezze. Vi indichiamo delle regole e dei consigli da seguire per fare stare al sicuro i vostri piccoli durante i viaggi in aiuto, da seguire sempre sia in estate sia nella quotidianità!

L’idea per questo articolo nasce dalla campagna su questo tema realizzata dal Ministero della Salute in collaborazione con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, la Polizia di Stato e le società e associazioni scientifiche pediatriche (Sip, Simeup, Sipps, Acp).

La campagna sulla sicurezza dei bambini in auto è stata presentata lo scorso 25 luglio e si chiama “Bimbi in auto”. Come si legge dal sito ufficiale del Ministero della Salute, la campagna “vuole sollecitare e coinvolgere il mondo degli adulti sulla necessità di assicurare i bambini - sempre e correttamente - a idonei sistemi di ritenuta durante i viaggi in auto, lunghi o brevi che siano. Seggiolini e cinture devono essere adattati alle dimensioni dei bimbi e omologati ai sensi di legge”. L’iniziativa nasce soprattutto in seguito ai dati Istat del 2017 non proprio rassicuranti.

6 regole per la sicurezza dei bambi in auto

Queste le 6 regole indicate nell’opuscolo della campagna “Bimbi in auto”:

1.Usa sempre il seggiolino. Non tenerlo mai in braccio, anche per brevissimi tragitti

Nell’opuscolo vengono indicati dettagliatamente anche i criteri che ritengono idoneo un seggiolino in base all’età e al peso del bambino:

Gruppo 0 fino a 10 kg (12 mesi circa) – da posizionare trasversalmente sul sedile posteriore

Gruppo 0+ fino a 13 kg (24 mesi circa) – da posizionare contrario al senso di marcia sul sedile posteriore

Gruppo 1 da 9 kg a 18 kg (da 9 mesi a 4 anni circa) – da posizionare orientato nel senso di marcia sul sedile posteriore

Gruppo 2 da 15 kg a 25 kg (da 3 anni a 6 anni circa) – da posizionare orientato nel senso di marcia sul sedile anteriore/posteriore

Gruppo 3 da 22 kg a 36 kg (da 5 anni a 12 anni circa) – da posizionare orientato nel senso di marcia sul sedile anteriore/posteriore

2.Acquista il dispositivo più adeguato ed accertati che sia omologato

Controlla l’omologazione riportata nell’etichetta del seggiolino, dove sono indicati la normativa di riferimento (UNECE44 o UNECE129), il numero di omologazione ed il peso o l’altezza entro cui ne è consentito l’utilizzo (vedi schema a destra). I seggiolini con sistema di fissaggio ISOFIX, che sfrutta tre punti di ancoraggio direttamente sul telaio dell’auto, possono essere utilizzati solo su vetture predisposte.

3.Usa i dispositivi più adatti alle loro dimensioni, anche nei primi mesi di vita

Il riduttore, che si applica ai seggiolini omologati per l’utilizzo nei primi mesi di vita dei bambini, si adatta alle dimensioni dei più piccoli e consente una posizione anatomica corretta, soprattutto della testa.

4.Monta il seggiolino nella posizione corretta

Nel manuale di istruzioni del seggiolino è indicata la modalità corretta di collocarlo (sedile anteriore o posteriore, in senso di marcia o contrario) in relazione al peso o all’età del bambino. È possibile collocarlo sul sedile anteriore solo se l’auto consente di disinserire l’airbag lato passeggero.

5.Sopporta i suoi strilli, ma allacciagli sempre le cinture

Anche se a volte possono infastidirlo, assicura sempre il bambino al seggiolino con le cinture di sicurezza in dotazione di ogni sistema di ritenuta.

6.Sì al peluche! No al lecca-lecca!

Meglio allietare il suo viaggio con l’orsacchiotto preferito; leccalecca o altri oggetti rigidi possono ferirlo in caso di brusca frenata.


Per maggiori dettagli cliccate qui.

Ora che avete appreso tutte queste regole non ci resta che augurarvi buon viaggio!