Pasqua e bambini: cosa fare per divertirsi

È ormai tradizione che a Pasqua e Pasquetta il tempo sia incerto. Tuttavia, non è il caso di farci scoraggiare dalla possibilità di acquazzoni o temperature più basse. Sono molto le attività che possiamo fare insieme ai nostri bambini durante le Feste.


Lavoretti pasquali per tutti!

Se i vostri piccoli vanno a scuola, sicuramente avranno già creato, insieme ai compagni e alle maestre, dei fantastici lavoretti pasquali, disegni, composizioni, uova colorate e chi più ne ha più ne metta. Anche noi qui all’asilo abbiamo dato sfogo alla creatività dei cuccioli di tutte le classi.

Durante le vacanze con più tempo a disposizione potrete sbizzarrirvi con la fantasia. Vi diamo qualche suggerimento:

  • bellissimi e primaverili decoupage sulle uova sode
  • biglietti di auguri per tutti con i colori a dita
  • centrotavola con uova colorate, carta crespa, legno e molto altro
  • la gallina portauova


Attività e giochi

Se il tempo o la casa lo permettono, si possono trattenere i piccoli con uno dei giochi più frequenti a tema pasquale: il “Coniglio Nascondiglio”. Il coniglio protagonista del gioco ama divertirsi e fare scherzi, per questo ha nascosto uova e ovetti di cioccolata in ogni cespuglio e angolo aspettando che i piccini possano dargli la caccia. Questa mini caccia al tesoro goloso, siamo sicuri, entusiasmerà anche i più grandi. C’è persino una breve filastrocca che potete recitare insieme ai vostri figli:

“Coniglio Nascondiglio a Pasqua per giocare. Nasconde con puntiglio le uova da cercare. Sette sono in cantina e quattro su nel tetto, cinque nella cucina e quattro sotto il letto. Ma quando ha terminato Coniglio è un po' perplesso: si è già dimenticato dove le uova ha messo! I fratelli Conigli Sono di grande aiuto: scovano i nascondigli in meno di un minuto! Che Pasqua in allegria, che grande scorpacciata! Mangiamo in compagnia Tutta la cioccolata!

(Di Giovanni Cavieze - Edizioni La Coccinella srl, Varese)

Un altro gioco è “Facce da palloncino”. Si gonfiano diversi palloncini e si disegna su di essi una faccia che rappresenti una particolare espressione e stato d’animo: allegria, tristezza, rabbia, paura, stupore. Ad ogni palloncino verrà assegnato un nome e dopo i piccoli si sfideranno a chi ne fa scoppiare di più con i piedi. È un esercizio di creatività e immaginazione.

La Pasqua potrebbe essere anche un’occasione per un po’ di giardinaggio, non necessariamente all’aria aperta. Un gioco- esperimento che renderà i piccoli felicissimi e che sarà anche preziosa occasione di apprendimento è quello delle “Piantine magiche”. Sarà sufficiente del cotone idrofilo e dei semi, (di solito ne bastano 5 o 8), ad esempio di fagioli, lenticchie, grano, ceci, nocciolini delle mele o degli agrumi. Mettete il cotone su un piattino, bagnatelo con un bicchiere d’acqua e poi schiacciatelo con le dita affinché la superficie sia regolare e il batuffolo non troppo alto. Dopo aver sistemato i semi, posizionate il piattino vicino ad una finestra e annaffiate il cotone a giorni alterni con uno spruzzatore. Piano piano spunterà la piantina che poi dovrà essere invasata. Sarà un’emozione vederla crescere.

Naturalmente, queste sono solo alcune delle tante idee, che trovate anche sul web, ma potete dare spazio alla fantasia, l’unica regola è divertirsi e stare insieme, meglio se a contatto con la natura, ma questo dipende dal tempo birichino.

Sperando che splenda il sole, vi auguriamo Buona Pasqua!!!

Fonte: nostrofiglio.it