L'estate è un'avventura meravigliosa

Ci sono avventure in estate che ogni bambino dovrebbe vivere almeno una volta, il giornalista Federico Taddia le ha raccolte tutte in un libro. Noi ve ne abbiamo estrapolato alcune!

Lo abbiamo detto più volte, l'estate è la stagione perfetta per i più piccoli perché hanno il tempo di scoprire cose nuove, vivere avventure ricche di immaginazione usando un secchiello e una paletta. Le giornate in libertà sono ideali per esplorare, fare cose diverse dal solito e concedersi giochi, svaghi e divertimento.

È di questa linea di pensiero Federico Taddia - giornalista, autore e conduttore (attualmente conduce il programma scientifico Nautilus su Rai Scuola e L'altra Europa su Radio 24 e scrive anche su Topolino) - che sull'inserto "Origami" de La Stampa, pubblica "Le Sessanta cose da fare prima che finisca l'estate", che con un tono leggero racconta episodi ironici e curiosi che possono (e devono!) appartenere a tutti i bambini.

Ne abbiamo estrapolato alcune, prendete carta e penna:

1) Sbucciarsi un ginocchio cadendo dalla bicicletta

2) Vedere una stella cadente

3) Cercare (senza riuscirci) di acchiappare una lucciola

4) Visitare una città mai vista

5) Sfidare mamma e papà a chi vede cose più strane in una nuvola

6) Toccare l'acqua di un lago in montagna

7) Inzupparsi con un acquazzone

8) Realizzare una collana di conchiglie

9) Fotografare le impronte di un animale

10) Organizzare una caccia al tesoro

11) Costruire un aquilone e farlo volare

12) Osservare come prende il volo un uccellino

13) Fare una gara di salto in lungo

14) Provare a saltare la propria ombra

15) Entrare in una stalla a vedere una mucca

Allora, non abbiate paura, vivete l'avventura!