Il 2 ottobre si celebra la Festa dei Nonni

Si celebra ogni anno in Italia e nel mondo per celebrare i nonni, figure fondamentali per le nuove generazioni

La Festa dei Nonni è una ricorrenza civile diffusa in tutto il mondo e le sue origini si rintracciano alla fine degli anni '70 negli Stati Uniti quando, precisamente nel 1978, una casalinga della Virginaia Marian McQuade, madre di quindici figli e nonna di quaranta nipoti, promosse e presentò l'idea, all'ora Presidente Carter, di una giornata nazionale dedicata ai nonni.

Il suo pensiero era che i nonni fossero fondamentali per l'educazione delle giovani generazioni perché "portatori di conoscenza ed esperienza".

TI HANNO AMATO DA QUANDO SEI NATO

TI HANNO PROTETTO MENTRE CRESCEVI

TI HANNO EDUCATO E AIUTATO SEMPRE

In Italia la festa è relativamente giovane, con i suoi 10 anni di vita (è stata introdotta nel 2005 per legge, con lo scopo di celebrare “l’importanza del ruolo svolto dai nonni all’interno delle famiglie e della società in generale”)

Si festeggia il 2 ottobre perché è la festa degli Angeli Custodi e il suo fiore è il “non-ti-scordar-di-me”.

La legge istituisce anche il «Premio nazionale del nonno e della nonna d'Italia», che il presidente della Repubblica assegna ogni anno a dieci nonni, in base a una graduatoria compilata dall'apposita commissione del Ministero del lavoro e delle politiche sociali e del Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca. Il compito è quello di promuovere iniziative di valorizzazione del ruolo dei nonni.

In più quest'anno parte la campagna MILLEPIAZZE, Festa dei Nonni d’Italia, ideata dalla Fondazione Senior d’Italia, nella quale, durante il weekend della Festa (30 settembre – 2 ottobre 2016) sono in programma centinaia di iniziative in tutta Italia e nei tanti altri punti aderenti alla campagna.