Come preparare i nostri bambini al rientro a scuola

Tra poche settimane inizia la scuola, è importante tornare gradualmente alla normalità per evitare inutili ansie e stress da rientro. Ecco alcuni consigli.

Lo sappiamo, care mamme e papà, queste vacanze sono proprio volate e già state pensando al rientro al lavoro, al traffico, alle scadenze, alla sveglia presto, alla scuola che ricomincia. Se siete in ansia voi, figuratevi i vostri cuccioli, abituati a dormire fino a tardi, a lunghe e divertenti colazioni in famiglia, ai giochi sulla sabbia o alle escursioni in montagna.

Perché il rientro a scuola non sia troppo stressante e faticoso, ecco alcuni consigli per affrontarlo al meglio, tenendo sempre a mente una parola chiave da applicare in ogni situazione: gradualità!

Incubo sveglia

Cominciamo a regolarizzare la sveglia mattutina, soprattutto qualche giorno prima dell’inizio della scuola. Abituiamo i nostri cuccioli a orari più normali, gradualmente, in modo da non avere grossi problemi quando dovremo svegliarli per il primo giorno di scuola.

Spazio al gioco

Non carichiamo troppo i mostri piccoli di impegni e attività, concediamogli adeguato tempo per giocare, preferibilmente all’aria aperta, fino a quando il clima lo consente. Immaginate di passare da una routine fatta di tuffi e passeggiate ad una chiusi in casa sul divano!

State insieme

Quando possibile approfittiamo ancora dei momenti di condivisione in famiglia, fossero colazioni, pranzi, cene o chiacchiere sul lettone, ci saranno giornate in cui tra lavoro e obblighi di sorta sarà difficile stare insieme senza la tirannia dell’orologio. E questi ultimi giorni potrebbero essere davvero preziosi per noi e per i nostri figli, anche per consentire un distacco più graduale e meno traumatico.

Alimentazione sana

Una dieta sana ed equilibrata non è un elemento da trascurare per un rientro sereno. Più frutta e verdure e meno zuccheri per abituare il nostro corpo e quello dei piccoli della famiglia a ritmi decisamente diversi. Riabituiamoli a pasti più regolari e leggeri in modo che possano adattarsi anche al cibo della mensa scolastica o ai pranzi veloci dettati dai molti impegni. Naturalmente, possiamo concederci un gelato ogni tanto, in fondo c’è ancora tempo per l’inverno.

Più socialità e meno dispositivi elettronici

Se la vacanza è stata anche un’occasione per giocare ai videogame o al cellulare senza troppe restrizioni, ricordatevi che è tempo di distaccarsene per favorire la socialità con i vecchi compagni di scuola o per conoscerne di nuovi. Abituiamo i nostri figli ad usare tv, cellulari e videogame per non più di un’ora al giorno, evitando che diventi una forma di dipendenza difficilmente gestibile nel tran tran quotidiano.

Ottimismo e buoni propositi

Insegniamo ai nostri figli ad avere un atteggiamento positivo e propositivo nei confronti del domani e dei nuovi inizi. Proviamo a trasformare le ansie da rientro e i capricci che ne derivano in qualcosa di costruttivo, ad esempio, organizzando con loro le attività per il nuovo anno, i corsi da frequentare, gli sport da imparare. Proviamo noi stessi ad essere meno stressati dalla fine delle ferie, perché i bambini assorbono anche i nostri stati d’animo.

A questo punto, non ci resta che augurarvi un buon inizio, un grosso in bocca al lupo a tutti!