​Bottiglie sensoriali Montessori: come crearle in casa

Qualche giorno fa sul nostro profilo vi abbiamo mostrato i nostri piccoli alle prese con delle bottiglie sensoriali! Sono stati super carini. Se vi interessa sapere cosa sono le bottiglie sensoriali, vi consigliamo di continuare a leggere questo breve articolo.

La sua storia risale a diverso tempo fa e secondo il metodo Montessori, le bottiglie sensoriali, come suggerisce il nome, aiuta nello sviluppo di alcuni sensi, in particolare l’udito.

Questa attività si rivela estremamente importante. Consente al bambino di concentrarsi su diversi suoni per sviluppare la sua capacità di ascolto nell’ambiente circostante.

Se sei curiosa su come realizzare le bottiglie sensoriali in casa, non devi fare altro che prendere delle semplici bottiglie trasparenti. Successivamente dovrai inserire al loro interno del materiale con il quale il bambino riuscirà a fare rumore. L’importante è che la bottiglia sia chiusa, così che potrà essere tranquillamente mossa, senza spargere il materiale tutto in torno!

Esistono varie tipologie di bottiglie che si dividono in: sonore, olfattive e visive. Chiaramente tutto dipende dal contenuto che metterai all’interno.

La realizzazione di queste bottiglie è puramente a piacere, l’importante è che le bottiglie siano diverse tra loro in modo da variare i suoni emessi. Di seguito vi indichiamo alcuni materiali da inserire nelle bottiglie:

  • Riso
  • Sabbia/terra
  • Sassolini
  • Bulloni
  • Legumi secchi
  • Perline
  • Mais
  • Bottoni
  • Pastina
  • Attache (magari quelle colorate)

Questi sono solo alcuni dei materiali che puoi utilizzare. Ora sta a te far esplodere la creatività! Buon divertimento